news  Coppe Europee
foto
Atletico-Bayern, 42 anni dopo: la rivincita e' servita

Questa sera al Vicente Calderon seconda semifinale d'andata di Champions League. Match apertissimo, a confronto due stili opposti.

La vendetta, si dice, e' un piatto che va servito freddo. In tal caso per l'Atletico Madrid l'occasione di stasera e' di quelle che capitano una volta nella vita. I Colchoneros ospitano al Vicente Calderon, nella semifinale d'andata di Champions League, quel Bayern Monaco dal quale furono sconfitti ben quarantadue anni fa in finale di Coppa dei Campioni; una finale storica in un certo senso, perche' fu necessario ripetere la gara dopo che 120 minuti, allora non c'erano i rigori, non erano stati sufficienti a stabilire un vincitore.
Atletico e Bayern significa Diego Simeone contro Pep Guardiola; ovvero, due stili di gioco, due filosofie letteralmente agli antipodi. Ferocia agonistica e compattezza difensiva le armi migliori dei materassai; il famigerato tiki taka in salsa tedesca il credo dei bavaresi. Si spera che una tale netta contrapposizione produca uno spettacolo di qualita' superiore a quello sostanzialmente modesto 'ammirato' ieri all'Etihad tra Manchester City e Real Madrid. Tra le due chi ha qualche problema di formazione in piu' e' sicuramente l'Atletico: quella di Diego Godin, autentico regista difensivo, e' un'assenza che puo' pesare contro l'attacco atomico del Bayern. Ma in una semifinale di Champions tutto o quasi si azzera: l'aspetto mentale, l'approccio alla gara conta ben oltre la mancanza di qualche possibile protagonista.
Data: 27/04/2016
Visto: 440
Commenti(0)