news  Formula 1
foto
Messico e..stelle d'Argento: Rosberg trionfa su Hamilton

La Mercedes festeggia la nona doppietta stagionale, mentre Bottas sale sul podio. Giornata nera per la Ferrari: doppio ritiro per Vettel e Raikkonen.

Messico e stelle?d'argento. Le Mercedes raddrizzano il mondo, dopo che in tanti, sabato, hanno sperato in una gara all'insegna delle sorprese e dei sorpassi. Invece il circuito centro americano e' diventato territorio di caccia esclusivo delle monoposto tedesche, con Nico Rosberg che conquista il quarto successo stagionale davanti Lewis Hamilton. La doppietta teutonica fa stridere ancora di piu' la giornata nera della Ferrari. Gia' al via si intuisce che la gara non sara' di quelle indimenticabili. Raikkonen parte penultimo, mentre Vettel "canna" la partenza, si fa sfilare da Kvyat e poi nella lotta con Ricciardo buca un gomma. Il pit stop anticipato fa cambiare la strategia del ferrarista, mentre il finlandese prova la strada della sosta unica. Davanti intanto Red Bull e Willams provano a giocarsi il podio cambiando anche le carte in tavola delle soste ai box, mentre e' chiaro che per la Rossa questo tentativo di rincorsa rischia di vanificarsi su un circuito dove sorpassare e' piu' difficile del previsto, anche per il notevole cambio di temperatura che aumenta il degrado delle gomme. Il primo ad uscire dai giochi e' Raikkonen, quando al giro 22 decide che la questione con Bottas e' ancora aperta chiudendo un tentativo di soprasso del connazionale alla curva 4. Stavolta e' il ferrarista a rimetterci distruggendo la ruote posteriore destra. La strada di Vettel pero' si interrompo poco dopo: prima arriva un testacoda mentre l'obiettivo dei primi dieci era quasi in vista poi, dopo il secondo pit stop, arriva un lungo che lo porta a sbattere direttamente sulle barriere, provocando anche l'ingresso della safety car. Le monoposto in gara si ricompattano e alla ripartenza, con 10 giri da compiere, Rosberg non ha problemi a controllare Hamilton, mentre Bottas sorprende Kvyat per il terzo posto. Dietro al russo, alla bandiera a scacchi, si piazza Ricciardo, seguito da Massa, Hulkenberg ed un osannato Perez, mentre completano la lista dei primi dieci Verstappen e Grosjean. In classifica generale Rosberg si porta a 20 punti di vantaggio su Vettel, un divario che a questo punto sembra difficile da recuperare e che potrebbe portare la Ferrari a concentrarsi, per le due gare finali, sullo studio delle componenti per la prossima stagione.
Data: 1/11/2015
Visto: 483
Commenti(0)