news  Serie B
foto
Calcioscommesse, nuovo scandalo: arresti per gare truccate in Serie B

La Procura di Napoli ha fermato 10 persone: due le gare truccate, tutte nel 2014- Nel mirino anche il difensore del Genoa Izzo. Abodi intanto sposta i playout.

Nuovo scandalo nel calcioscommesse. I carabinieri di Napoli hanno arrestato 10 persone in un' operazione scattata all'alba nel capoluogo campano nell'ambito di un'indagine della Procura concentrata su scommesse e partite di serie B. Il difensore del Genoa, Armando Izzo, il centrocampista dell'Acireale, Francesco Millesi, gia' in forza all'Avellino, e l'ex calciatore Luca Pini, sono indagati dalla Dda di Napoli nell'inchiesta su camorra e calcio. Nei riguardi dei tre si ipotizza il reato di partecipazione esterna ad associazione mafiosa. Gli inquirenti ipotizzano che i tre si siano messi a disposizione dell'organizzazione allo scopo di influire su alcune partite del campionato di calcio di serie B sulle quali i vertici del clan scommettevano denaro. Sono due le partite per le quali la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli ipotizza il reato di frode sportiva. La prima e' Modena-Avellino del 17 marzo 2014; la seconda e' Avellino-Reggina del 25 maggio dello stesso anno.

SPOSTATI I PLAYOUT DI B - "Come sempre, credo sia necessario e doveroso da parte mia chiarire un possibile equivoco, in questo caso sul tema 'spareggio salvezza'. Assumendomene la responsabilita' e avendo titolo per farlo, ho deciso di spostare di qualche giorno la data dei nostri play-out per rispettare l'esito dei procedimenti della giustizia sportiva". E' la precisazione in una nota del presidente della Lega di Serie B, Andrea Abodi, circa alcune dichiarazioni sui play-out, e sulla determinazione delle squadre che la giocheranno, riprese dall'intervista a Tv 2000. "Solo a seguito di tali decisioni sara' possibile determinare le due squadre che scenderanno in campo", ha aggiunto Abodi.
Data: 23/05/2016
Visto: 218
Commenti(0)